Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /home/ar296781/public_html/seduzioneitalia.com/wp-includes/class-wp-hook.php on line 287

subscribe: Posts | Comments

Giochi per creare rapport

Giochi per creare rapport

Ciao a tutti.

Nei miei annaspamenti nella SS spesso mi trovo a voler cercare rapport con HB un pochino resistenti a parlare di se.

Cerco, quindi, di inventare dei giochi in cui l’HB possa sentirsi libera di raccontarsi senza troppi vincoli mentali.

Ultimamente ne ho creati due.

— Il primo —

L’ho utilizzato in chat per una HB che, a suo dire, non ha un buon rapporto con il suo corpo.
Piuttosto che chiedere di descriversi fisicamente (squallido) le ho proposto di vivere insieme una esperienza immaginaria (ho preso spunto da zio hack e da DeAngelo).

Io, nel mio racconto, guidavo le mie mani sul suo corpo e lei mi diceva cosa stavo vedendo.

L’esperimento è andato bene, tanto che la HB mi ha confessato successivamente di essersi rilassata, di non aver avuto paura del mio giudizio e di aver provato una esperienza immaginaria molto emozionante.

La cosa fondamentale è chiarire che le regole le creiamo giocando e che lei può darci dei limiti nell’esplorazione in ogni momento.

La nostra abilità sta nel chiedere di percorrere il loro corpo nei punti sensibili iniziando dalle parti neutre e iniziare a chiedere dettagli in modo graduale senza dare giudizi, anzi ricalcando ciò che ci dice e giudicandolo attraente.

Avrete accarezzato almeno una volta il corpo di una donna, no?
Fate tesoro dell’esperienza vissuta e riutilizzatelo in questo gioco.

— il secondo —

E’ più efficace quando si è faccia a faccia.
L’ho chiamato “il gioco dei difetti” prendendo spunto da RWS (mi sembra).
In pratica HB e PUA, uno difronte all’altro, dicono a turno un difetto che credono di avere.
Il difetto può essere di qualsiasi tipo: fisico, caratteriale, di comportamento, di relazione, di abbigliamento, di pronuncia ecc.

E’ fondamentale mettere subito in chiaro le regole per far sentire a proprio agio l’HB.
Le regole sono che non esistono limiti ai difetti che una persona può raccontare, l’altra persona non deve emettere giudizi e commenti, ognuno impone a se stesso il limite verso cui si vuole spingere.
Bisogna darle la sensazione che il gioco si svolgerà come dentro ad una bolla spazio-temporale. Tutto ciò che accadrà nel gioco verrà dimenticato alla fine del gioco. Tutto ciò di cui si parlerà nel gioco è solo di se stessi.

La direzione che prenderà il gioco dipende molto dall’abilità del PUA di guidare le emozioni della HB tramite i propri difetti, facendola entrare in rapport e spostano sempre più avanti il limite. Il BL potrebbe guidare la HB verso l’apertura di se stessa, affidandosi al PUA.
A questo punto diventa una povera preda indifesa nelle mani del suo aguzzino :D

Ci sarà un momento in cui Il PUA percepirà il massimo del Rapport.

Qui si posso tentare diverse strade.

Se si è stati particolarmente efficaci, si sarà creata una intimità e complicità tale che un *close potrebbe essere inevitabile.

Oppure, se si vede la HB un pochino titubante, il PUA dovrà dire STOP e dare la sensazione alla HB di “aver perso una occasione” nel non essersi esposta ulteriormente.

Un’altra possiblità è che la HB abbia voglia di parlare ulteriormente e commentare quello che è successo.
Qui potrebbe essere interessante che ognuno parli a ruota libera (ma controllata ;) ) di cosa ha capito dell’altro per cercare di aumentare il Rapport.

In ogni caso il gioco vi darà elementi decisivi per far sentire apprezzata l’HB nonostante qualche suo difetto e non per qualche suo pregio.