Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /home/ar296781/public_html/seduzioneitalia.com/wp-includes/class-wp-hook.php on line 287

subscribe: Posts | Comments

Guida alla seduzione delle hostess: le 5 W

Guida alla seduzione delle hostess: le 5 W

Who, What,Where, When e How. Guida alle Hostess per voi. Buona lettura.

Le famose 5 domande e un extra solo per voi!!
WHO?

Le Hostess sono quelle signorine/signore che vi accolgono sugli aerei, vi fanno accomodare al vostro posto, vi mostrano come allacciarsi le cinture e come utilizzare il giubbotto salvagente sotto al sedile. Inoltre vi portano snack ed alcolici durante il viaggio (a pagamento, ovviamente) e vi mostrano anche dov’è il bagno (gratuitamente). Ma non sono loro di cui voglio occuparmi in questa guida. Le Hostess di cui vi racconto sono quelle signorine mediamente valutabili come 710 (a seconda dei gusti) vestite nello stesso ambiente tutte allo stesso modo e dunque facilmente riconoscibili. Ah, non vedono l’ora di parlare con voi…

WHAT?

Avete inteso benissimo. Loro sono lì apposta per occuparsi di voi. Sentire la vostra opinione, i vostri pareri, i vostri consigli, darvi indicazioni, essere gentili, sorridenti e disponibili con voi e per voi. D’altronde è il loro lavoro, sono pagate per farlo… E dunque, perchè non approfittarne?

WHERE?

Potete trovarle ai convegni (non avete idea di quanti convegni facciano i medici) , alle mostre, alle inaugurazioni dei locali (aperitivi e buffet). Possono essere incontri mondani o di lavoro, il loro compito è quello di spiegarvi per bene tutto ciò che hanno imparato e il loro obiettivo è che voi siate soddisfatti. Sia per non avere lamentele, sia, se direttamente coinvolte, affinchè il locale non perda clienti. Tuttavia possono frapporsi alcuni ostacoli. Ad esempio, la partecipazione a questi eventi può richiedere l’invito. Oppure l’accesso è consentito solo agli addetti ai lavori. O anche a pagamento (vedi mostre). Dunque è sempre meglio essere prima informati oppure sargiare tutte le addette all’accoglienza!

WHEN?

Quando volete. Ci sono incontri del genere tutti i giorni, trovate il posto che fa per voi e se non ve ne sono trovate qualcosa di nuovo. In rete si trovano numerosi siti che risultano utili in simili casi. Gli orari? In linea di massima dalle 9 del mattino fino alle 24:30. Ma sappiate che spesso i convegni si prolungano per più giorni.

WHY?

Le Hostess non sono indispensabili. Potrebbero mettere un portiere, dei semplici cartelli… invece è pieno di belle donne… Perchè? “Attraction is a universal feeling” come ama ripetere il mio personaggio preferito di Dead Or Alive 2. Sono piacenti e cortesi (e si spera competenti), vi metteranno di buonumore e vi invoglieranno a tornare dove le avete incontrare e a frequentare occasioni organizzate dagli stessi autori. Proprio per questo motivo nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di donne giovani, belle e attraenti. Ciò vi risparmia di perdere tempo in giro a cercare un target abbordabile o ad accontentarvi di hb sotto lo standard. Inoltre, loro sono naturalmente portate verso di voi e molto probabilmente saranno loro ad aprirvi (non pensate sia ora di superare questa paura dell’approccio??? ). Senza dimenticare che potrete sperimentare le vostre routine o i vostri canned (“Che bel sorriso finto che hai!!! Ma non ti fanno male le mascelle??? “) e… loro saranno ancora lì per voi!!! Ma…
EXTRA

HOW?

www.italianseduction.it

Ok, a parte l’autopromozione che non fa mai male ci sono un paio di cose da mettere in chiaro e cioè i principali problemi da affrontare:

1) L’interazione
Ciò che non dovete scordare è che loro… stanno lavorando. Dunque se invece di parlare del prodotto o dell’oggetto del convegno (cosa alla quale peraltro potrebbero non essere per nulla interessate in realtà, quindi occhio prima di snocciolare le vostre conoscenze da esperto in materia) vi fermate volentieri a flirtare, anche se loro stanno al gioco non stupitevi se da un momento all’altro si occupano di uno sprovveduto che ha bisogno di sapere dove sia il bagno o se la convention delle 4 è stata spostata oppure propongono il nuovo profumo a quella tenera coppietta. Voi fate il vostro gioco e se notate che la cosa va per le lunghe spostatevi e vedete di risolvere due nuovi problemi.

2) Quale target
Ok, sono una più bella dell’altra. Su chi vado? Ovviamente, de gustibus non disputandum est, ma per sciogliere il ghiaccio (—-> prima volta) una vale l’altra. E se vi aprono loro nemmeno avete questo problema. Tuttavia, come detto poc’anzi, il game potrebbe presentare vari ostacoli logistici. E dunque meglio conoscere le altre hostess nel mentre (le quali parleranno di voi nelle pause e possono anche essere amiche) ed essere pronti a ricalibrarvi per un nuovo target se se ne presenta l’occasione.

3) Isolare e chiudere
Ecco il quesito più arduo. Non solo clienti o partecipanti potranno ostacolarvi, ma oltre al senso pudico della giovincella (“Non qui!”) colleghi e proprietari potranno mettervi i bastoni tra le ruote dato che lei, ve lo ripeto, sta lavorando. E no, non è pagata per trescare con voi. Dunque i modi migliori per isolare (salvo ovviamente scene da film con “Mi sostituisci un secondo? Sono in bagno” E voi fate il vostro onesto dovere per un paio d’ore) sono approfittare delle imminenti pause pranzo, oltre agli stacchi del turno o per fine serata. Per i close, sappiate che se non isolata anche un #close può rivelarsi arduo, dacchè colta in flagrante dai suoi superiori è facile la ramanzina (cosa che lei vorrà sicuramente evitare). Facebook è più alla portata ma lo ammetto, meno soddisfacente…