Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /home/ar296781/public_html/seduzioneitalia.com/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286

subscribe: Posts | Comments

KINO e seduzione: come e quando toccare le ragazze

KINO e seduzione: come e quando toccare le ragazze

Leggi e scopri come e quando toccare le ragazze!
Ti avviso subito che qui non si parlerà di quella “famosa” bevanda che porta
il nome del bacio. No, non parleremo di chinotti e chinò. Anche se, a dire
il vero, potremmo prendere in prestito lo slogan della pubblicità. “Kino,
tocca fuori dal coro” o come alternativa. Mmm, no, mi sembra un’alternativa
troppo spinta (sai, ci leggono anche le signorine, non vorrei mi prendessero
per un trombadores senz’anima). Dunque, si parlerà della famosa cenestetica,
della quale avrai sentito parlare anche in PNL (mai sentito nominare?).
Cosa? Perché “kino”? In inglese si dice kinesthetic, da qui – kino.
Oggi, ammesso che leggerai il tutto entro oggi, conoscerai due tipi di
cenestetica applicata alla Seduzione Rapida e soprattutto capirai perché
funziona.

Il primo tipo è cenestetica normale, detta kino, che consiste in un
qualsiasi contatto fisico, a qualsiasi livello, preferibilmente piacevole
per la ragazza, mentre stai comunicando con essa. Nota bene che la
definizione, spesso, può comprendere anche kino a livello più profondo.
Come, ad esempio, tocco particolare o sensuale al fine di “accendere” la
ragazza e prepararla ai passi successivi (dicesi sesso:)).
Il secondo tipo, cenestetica immediata (instant-kino), definisce il contatto
fisico immediato, praticamente subito dopo l’incontro e, a volte, nell’
istante stesso dell’incontro. Di questa categoria fanno parte gli abbracci
(anche quando l’abbracci da dietro mettendo la mano sui fianchi o sul
sedere), quando sfiori in modo “innocente” il sedere, baci sulla guancia o
addirittura sulle labbra (c’è anche il bacio sulla guancia, ma molto vicino
alle labbra).
Applicando questi due tipi di “tocchi” avrai delle reazioni che si possono
classificare nel seguente modo: K-(-^n), Ko, K+(+^n). “K” sta per reazione
della ragazza alla tua azione cenestetica. “K-” significa reazione negativa
e “K+” quella positiva. Ko – reazione neutra, nessuna reazione.

Il motivo per cui credo che instant-kino sia così importante è abbastanza
semplice: quando fai qualcosa di positivo e lo fai in maniera sicura e
congruente, la ragazza si fida di te e crede che quello che stai facendo sia
giusto. Inoltre, sappiamo che proprio nei primi minuti dell’incontro nella
mente della ragazza si forma la prima impressione in base alla quale verrà
influenzato il nostro rapporto per un periodo molto lungo (se non fino alla
fine). Per questi motivi è importante ciò che fai durante il primo incontro
(conoscenza). Ricorda che il tuo comportamento definisce in partenza i
seguenti punti:
1. la tua personalità (leggi “The 8 Personality Types That.” di David
DeAngelo)
2. come saranno i vostri futuri incontri (e se ci saranno:))
3. quello che lei si aspetterà da te

Non starò qui a spiegare il primo punto – dovresti leggere il libro
sopraindicato. Quindi fai partire il tuo p2p preferito e scaricatelo, oppure
vai su www.fidst.net e segui il link (se non l’hanno ancora abolito). Ti
consiglio solo di essere un amante per lei, invece di essere il suo
portafoglio. Ma questo lo sapevi già, vero?

Piuttosto, come farai a gestire gli altri due punti?
Comincia con l’instant-kino. E’ importantissimo. Quando sei in giro e ne
vedi una carina, avvicinati a lei da sinistra e abbracciala, con sicurezza e
delicatezza. Oppure prendila per la mano e continua andare avanti come se
niente fosse (prova anche a sincronizzare il passo), magari con un sorriso.
Anche quando vedi due amiche, mettiti in mezzo a loro e prendile per le
mani. Tra l’altro c’è anche l’effetto del pattern rotto ed è un altro punto
a nostro vantaggio. Una volta l’ho fatto con una ragazza carina (che non
conoscevo) e lei, dopo che ci siamo guardati per qualche secondo, mi ha
detto: “ma tu sei figlio di.”. Era un’amica di mia madre:) Pensa se l’avessi
fatto con stile c&f! Se hai coraggio (ragazzi “per bene” devono aver
coraggio di farlo) prova a baciarla. Ah, se non sei
cocky&fanny ti sconsiglio di toccare le zone delicate.

Successivamente, potresti esaltare tutto ciò che fa e ciò che ti dice.
Potresti usare c&f style. Cerca di dire solo quello che lei accetterebbe di
sicuro (si parla dei suoi valori). Tutto sommato, i primi minuti dovrebbero
essere un po’ così: “sì, sì, sì e sì!”. Non smettere con kino. In questi
minuti le fai capire chi sei, le fai capire che sei un tipo che sa quello
che vuole. In questi minuti instauri un frame. La fai entrare nel tuo frame.
Quando lei accetta kino, lei entra nel tuo frame. Ora è costretta a seguire
il tuo piano per continuare ad essere congruente. Ma ricordati che avrà
anche delle aspettative, perché anche tu devi essere congruente.
Dunque, qui ho usato il termine frame senza spiegarlo. Cosa significa
instaurare un frame? Non sono un professore di PNL, per cui te lo spiegherò
in parole povere: il frame è una “cornice”, noi possiamo “incorniciare” una
qualsiasi situazione/comunicazione a nostro piacimento. Quando qualcuno
entra nel tuo frame ed interagisce con te all’interno di esso, deve anche
accettare tutto quello che c’è all’interno del tuo frame. E quanto più si
continua ad agire all’interno del frame, tanto più si deve continuare nella
stessa direzione, se si vuole essere congruenti con le parole, sensazioni e
pensieri che riguardano le tue azioni. Quando la ragazza entra nella
situazione col tuo frame, ammette di accettare le tue regole. Lei accetta la
situazione così com’è e vuole continuare. Ma ricordati che ora non puoi più
mollare, devi seguire le regole che hai imposto. Una volta che uscirai dal
tuo frame (diventerai incongruente) – perderai. Succede spesso quando uno
comincia il gioco e ad un certo punto rimane dov’è senza andare avanti con
kino sempre più spinto. La ragazza capirà d’aver sbagliato.
Per il resto della serata continua con kino. Avvicinati sempre di più a lei.
Nei locali, non sederti davanti a lei, ma di fianco. Leggile la mano. Prendi
la sua mano e guarda se sotto un anello la pelle è bianca: “e quando vai a
dormire?”. Fai quello che ha descritto Khemon: “ad esempio porto la ragazza
a contraddirsi o a dire una cazzata e poi il mio disappunto (disappunto
scherzoso ovviamente) lo manifesto non a parole ma ad esempio *prendendola
per il coppino* come si fa’ con i gatti…” oppure “Ad esempio un altro e’
questo, ti metti dietro la schiena della tipa, le dai un colpetto con la
punta delle dita (metti la mano come quando fai il gesto per esprimere ”ma
che azzo vuoi?) sulla scapola sinistra, poi subito su quella destra, poi
(sempre di seguito) metti la mano sul collo e con un gesto rapido percorri
tutta la schiena della ragazza fino a sopra il sedere, come se volessi
disegnare una linea, con la punta delle dita e, immediatamente dopo questo
le toccate con pollice e indice (a modi pinza) i due punti del collo sotto
le orecchie.”. Prendila su e portala da qualche parte tra le tue braccia.
Importante che non pesi troppo:) Come dice un mio amico, se la tua ragazza
pesa più di te – c’è qualcosa che non va.
Cerca di fare ciò per rafforzare la sua prima impressione. Se sarai
abbastanza congruente e naturale potrai avanzare sempre di più senza
problemi. La tua preda sarà convinta che con te tutto questo sia normale.
Anche mentre stai sperimentando i tuoi supper-pattern creati al volo, non ti
fermare. Mani, viso, capelli. Ah, per quanto riguarda il viso: ci sono
alcune ragazze che si infastidiscono quando cerchi di toccare il viso in
qualsiasi maniera. Alcuni pensano che siano “frigide”. Io sono convinto che
bisogna rispettare questo tipo di fastidio, nel senso che non si deve
toccare il viso. Poi ci sono i due muscoli che aiutano a tenere su la testa
(sternocleidomastoidi se non erro, il corso di anatomia l’ho fatto tanto
tanto tempo fa:)) che massaggiati in un certo modo danno una sensazione
molto piacevole.
Ormai la ragazza si aspetta da te queste azioni. Ormai vi state avvicinando
al caloroso bacio. Rilassati, ad un certo punto il bacio sembrerà la cosa
più naturale da fare.
Ecco, dopo il bacio e magari un po’ di leggero (o anche meno leggero)
petting, arriverà l’ora X. Devi portarla via e andare a scopare (con lei si
spera:)). Quando senti che è arrivato il momento (quando lei si ecciterà),
fermati, guardala con un dolce sorriso e chiedile “andiamo da qualche altra
parte, ok?”. Se lei dovesse risponderti di no: continua con le tue carezze
per qualche altro minuto, poi fermati e chiedi “ti piaccio?”. Lei ti
risponderà di sì. Non aspettare altre spiegazioni, continua con le tue
carezze per un poco, dopodiché rifalle la domanda numero uno. Se dovesse
risponderti ancora di no, semplicemente vorrebbe dirti questo “non vorrei mi
prendessero per troia perché ci sono andata con uno alla prima sera”.
Rilassati e torna a quello che stavi facendo prima, rimanda il sesso al
prossimo appuntamento.
Se, invece, ti rispondesse di sì: falle un sorriso, dalle un leggero bacio,
prendi la sua mano e portala a casa tua.
Da qui in poi devi andare avanti con kino abbastanza spinto. Cerca di
esprimerle quello che avresti voluto dire a parole attraverso il contatto
fisico. Le devi dimostrare che lei ha fatto la scelta giusta e non se ne
pentirà.
Ufff! Spero di non aver rotto la tastiera per battere tutto questo:) E spero
che d’ora in poi sarai più coraggioso.