Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /home/ar296781/public_html/seduzioneitalia.com/wp-includes/class-wp-hook.php on line 287

subscribe: Posts | Comments

LR: Sedurre una ragazza incontrata per caso in tabaccheria

LR: Sedurre una ragazza incontrata per caso in tabaccheria

Ecco a cosa potrebbe portare un casuale incontro dal tabaccaio…
Uno dei posti più proficui ultimamente è il tabacchi che si trova di fronte a casa mia. Più volte ho conosciuto ragazze carine e simpatiche semplicemente andando a comprare qualche cazzata (una ricarica, una busta o un sigaro) Molte di quelle storie sono ancora in sospeso, come in attesa di qualcosa. Probabilmente grazie a quest’Universo che ci lascia soltanto 24 ore al giorno…
E’ da un po’ che non pubblico i miei report, ma ora cerco di scriverne uno… Direi che la situazione è abbastanza classica

[FIND]
Tabacchi, tardo pomeriggio, il sole splende, anche se i suoi raggi non riescono a varcare la porta del negozio (purtroppo). Io sono assolutamente carico e noto che davanti a me c’è qualche persona, e mentre aspetto cerco di scoprire il viso della signorina che mi anticipa in questa piccola fila. Distanza: circa 3 metri. Guardo la vetrina, lei si gira e casualmente catturo l’EC. Parto col mio normalissimo sguardo da killer, e accenno un sorriso con tutto l’animo (quando lo senti pure dentro di te). Lei interrompe. Ok. Fa la sua compera e si dirige verso l’uscita. Pago, acchiappo la mia cazzata ed esco pure io (lei si era fermata un attimino sulla strada, all’uscita).

[OPEN]
T: spero tu sappia sorridere (in russo)
HB: ?!?! (molto confusa e sorpresa)

[ATTRACT/RAPPORT]
T: sai, il mio oroscopo di oggi mi ha consigliato di conoscere persone interessanti… che sanno sorridere… (sempre in russo)
HB: lo sapevo! non mi sembravi mediterraneo! (in russo) (noto che è abbastanza alpha)
Rapport by chance è immediato (entrambi conosciamo una lingua diversa).
Un minuto di fluff talk (comunque ad alta energia).
T: sai, è veramente interessante il modo in cui due persone possono conoscersi… però io devo assolutamente scappare… mmm… hai un biglietto da visita?
HB: no…
T: ah, ma poi… domani devo partire…
HB: e quando torni? (IOI) (da notare: non “dove vai?”, ma “quando torni?”)
T: spero tra una settimana… ma non importa, anche se non hai un biglietto da visita, puoi lasciarmi il tuo numero; così andiamo a prendere un aperitivo quando torno.
Classico #close e saluti di rito.

[DAY2]
La chiamo dopo circa due settimane e le dico di passarmi a prendere (spesso non mi va di guidare)
T: ci vediamo venerdì, vieni in macchina?
HB: sì
T: bene, allora guidi te! ci vediamo venerdì, alle ORE, “laddove ci siamo conosciuti”…

Andiamo in un bar molto carino, l’unico bar che conosco a dir la verità Ok, andiamo a prendere l’aperitivo. Mi metto di fianco a lei. Ordiniamo e faccio partire un po’ di fluff talk finché non ci portano da bere. Sforno qualche routine (“GF di Venezia” e qualcos’altro).

[RAPPORT]
Faccio durare ben poco le routine (15 minuti ca.) perché la ragazza è già abbastanza attratta (chiede continuamente kino). E cerco il rapport. Parto con “il cubo”, ma la sento molto frivola e lei me lo conferma con le primissime parole sul cubo. Alla fine mi rompo e decido di passare al “campo di fragole” senza dare alcuna spiegazione sul cubo.
T: ti piacciono le fragole? (e le descrivo le fragole più belle e dolci che lei avesse mai visto ed assaggiato)
HB: beh, eee, io sono allergica…
T: (FUCK! La seconda volta di seguito! Fuck!) ok, allora immagina… (e passo ad un altro frutto, ma che non sia rosso perché la precedente HB era allergica a tutto quello che è rosso)
Porto a termine il gioco e le spiego alcune cose, anche se mi viene da ridere un casino! Che storia!
Vado avanti di improv e stiamo lì un’altra oretta. Mi diverto! Parlo di un film che sicuramente ha visto e le è piaciuto. Rapport. Poi:
T: ah, mi è appena giunto un film che è appena uscito, ho visto solo i primi 5 minuti e già mi ha intrigato un sacco! Poi, ho letto le recensioni e dev’essere veramente bello! (overselling) Tu hai un lettore DVD a casa?
HB: sì.
T: dai, veramente! lo vediamo insieme!
Andiamo a pagare. Sembra che a lei offrono sempre. Con me è diverso Tiro fuori la carta di credito sapendo che in quel bar non c’è il POS. Tra sé e sé il proprietario avrà detto “ma guarda ‘sto coglione, ancora non ha imparato un cazzo!”
“No, non abbiamo il POS…”
T: ah no? cavolo! (mi giro verso di lei) ah, mi rifarò alla prossima, ‘sta volta devi offrire tu
Come sempre: LOL!
Passo a casa mia a prendere il film. Nota: sì, l’avrei portata volentieri a casa mia, ma c’era un casino che sarebbe scappata ancor prima di metterci piede
Fino a casa sua niente di speciale.

[FUCK]
A casa sua ho usato la tecnica del massaggio. Oramai è un vizio
f-close.

Fatto bene: divertimento, alta energia (che ultimamente non mi capita spesso), gioco fluido.
Da migliorare: vedere un SUO dvd se vado a casa sua o, più semplicemente, pulire casa mia.