Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /home/ar296781/public_html/seduzioneitalia.com/wp-includes/class-wp-hook.php on line 287

subscribe: Posts | Comments

Se vuoi puoi dirle Mi piaci, Ti amo, Ti voglio!

Se vuoi puoi dirle Mi piaci, Ti amo, Ti voglio!

“ogni newbie dovrebbe andare a leggere questo post prima di continuare a studiare,perchè capisca che non è tutto una “regola” imprescindibile” Questo è un post, frutto di tante riflessioni, che hanno quantomeno influenzato il mio approccio al PU, e più in generale al mondo stesso. A lungo andare questo modo di vedere le cose, mi ha portato a farmi molte meno seghe mentali, dovute ahimè, anche al condizionamento Post IS.Credo(mi prenderete per sborone, ma presto capirete) che ogni newbie dovrebbe andare a leggere questo post prima di continuare a studiare,perchè capisca che non è tutto una “regola” imprescindibile, c’ho pazziato un bel pò, quindi abbiate la compiacenza di leggerlo con la mentalità più aperta possibile.Penso che oltre ad essere un post per gli iniziati, sia anche un pò un post che capirà chi è già un pò più avanti, chi ha già digerito un bel pò di concetti. Direi di iniziare a scrivere qualcosa sull’argomento.
Autori di questo post sono: DeEaBoLik^ e Pegasus [ anche se le seghe mentali sono molte di meno, comunque io e l’amico siamo ancora sulla strada della liberazione, confidiamo cmq nella nostra forza di volontà ;) ]

-Esistenza del Frame giusto e Frame sbagliato.
Ho capito che essere “naturale”, ma in un certo qual modo “diverso” ti fa andare avanti meglio… mi spiego come si deve:
da natale a questa parte, ho avuto uno sviluppo diciamo un pò “anomalo” , sono venuto a conoscenza di alcune cose[che non riguardano strettamente il puing], cose che mi hanno un po’ bloccato, non ero più me stesso, o per lo meno non riuscivo più a comunicare quello che avevo di bello dentro.. è stato un periodo in cui riuscivo a comunicare solo ansia e chiusura, e come succede in questi casi, le persone reagiscono di conseguenza. :)
Passato quel momento, ho avuto periodi di crisi alternati a periodi di altissimo frame. Allora ho provato a pensare qual’era il fattore per cui in alcuni giorni ero una persona ed altri giorni totalmente un’altra.
Avevo giorni in cui l’energia mi usciva da tutti i pori, e giorni in cui non mi veniva da spiccicare una parola, solo perchè avevo la sensazione di non avere argomenti, naturalmente sensazioni dovute al pensiero “non sono dell’umore adatto, di conseguenza, non ho il frame giusto ed adatto alla situazione”. E più pensavo a questi due “stati mentali” alternati, e più la differenza diveniva realtà, di conseguenza aumentava la sensazione di non riuscire a capire cos’è che mi faceva essere in un modo e cosa nell’altro. Alla fine è quello che cercano tutti i PUA: trovare lo “stato mentale giusto” in cui è possibile fare di tutto, perchè rendi quel tutto “accettabile”.

-Sulla Libertà, anche da IS.
Così, dopo un pò di chiacchierate con un amico del forum(Pegasuss),siamo arrivati a riflettere sul concetto di Libertà, intesa come libertà da tutte le limitazioni che ci auto-imponiamo, o che ci impongono; anche le limitazioni che in un qualche modo ci impone IS stesso. Ho capito che più ci convinciamo dell’esistenza del “frame giusto” e del “frame sbagliato”, più ci rendiamo conto che è sempre più difficile trovare un “frame giusto”, in un mondo che è socialmente corrotto, quindi, penso che meno limitazioni(anche sotto il profilo strettamente tecnico,come “imparo un metodo e mi attengo a quello”)ci creiamo, meglio è, anche perché convincerci dell’esistenza del Frame giusto e del Frame sbagliato, contribuisce a crearci un’altra limitazione!
Lo stato mentale giusto in realtà non esiste, esiste solo una “base” per questo stato mentale, e se non c’è una base giusta, lo stato mentale giusto non arriverà mai, se non per culo ovviamente.Ora vi chiederete, come fare a creare una base giusta? E’ quello che sto provando a capire anch’io :P Vediamo…

-Informazioni pericolose quanto potenti, tutte da IS.
Col passare del tempo, ho notato che la sensazione di “frame giusto” e “frame sbagliato”, si è creata da quando frequento is. Se ci pensate, prima di conoscere IS,e tutte le dinamiche trattate, non pensavamo molto ad uno stato mentale giornaliero,semplicemente non ci facevamo caso, perché per noi eravamo quella persona e credevamo fosse impossibile cambiare, ed in un certo senso non ci facevamo troppi problemi sulla causa di quel nostro essere. Ora, invece, è cambiato tutto, pensiamo molto di più al nostro stato interiore e cerchiamo un modo per essere sempre al meglio in ogni situazione, perché noi a differenza degli AFC sappiamo che è possibile cambiare.
Tutto questo però include una piccola postilla: Ormai ci viene naturale di stare continuamente a pensare quale sia il comportamento più giusto “Dovrei comportarmi così” ; “Non mi piace come mi sto comportando” , e tutto ciò sottintende il fatto di non accettarsi, e noi sappiamo che, se dapprima non ci accettiamo noi, non ci accetterà nemmeno la persona che abbiamo davanti. In un certo senso dobbiamo provare a ritrovare la Libertà di essere quello che siamo, dobbiamo ritrovare la libertà di basarci sul nostro essere, dobbiamo ritrovare la Libertà di essere noi stessi, e sulla base della nostra personalità [quindi senza cercare di manipolarla], dobbiamo scoprire fin dove possiamo spingerci nell’ambito della Libertà personale, che è appunto quella di andarsi a prendere quello che vogliamo e che ci serve senza tante scuse.
Perché se ci pensate è proprio chi riesce ad essere totalmente se stesso, senza quella paura di comunicare la propria personalità, che risulta sexy agli occhi delle HB. Perché lui è in quel modo, si accetta per quello che è, e non gli interessa minimamente del giudizio delle persone, e delle regole imposte dalla società, semplicemente perché si è creato delle sue regole al suo interno, ed ha deciso lui cosa è “giusto” o “sbagliato” fare. Riesce a fare quello che gli và, proprio perché non ha paura di comunicare le proprie voglie! E questo è incredibilmente SEXY!

-Un AFC non è se stesso.
Ora voi vi starete chiedendo: Come vai a dirgli ad un’ AFC di essere se stesso?!
E’ una domanda che all’inizio può trarre in inganno, ma provate a pensarci un attimo… Un AFC è veramente se stesso?
Vi rispondo io: NO! Un AFC, quando fa come ultimo gesto disperato di mandare le rose a scuola alla ragazza che lo push-pulla in continuazione[e che in un modo o nell’altro lo prende in giro], non è un gesto che fa, perché si sente di farlo e vuole farlo, ma è un gesto che fa perché le sue “regole”, o “credenze”, o “imposizioni” sbagliate lo hanno costretto a fare quel gesto, credendo di ottenere qualcosa [cosa che non avverrà], quando in realtà non è lui stesso (quindi la vera personalità dell’ AFC, anzi chiamiamolo Persona), ma è la società (corrotta) che fa quel gesto, che di conseguenza non lo porterà a nulla di concreto ovviamente, se non a fare la figura dello zerbino davanti a tutta la scuola ;) .

-L’istinto come base.
Ora, se noi diciamo che bisogna sempre fare quello che ci si sente di fare e che si vuole fare, si può molte volte sbagliare, se invece d’altro canto stiamo sempre a pensare a cosa fare, va a finire che non facciamo nulla (se non una marea di pippe mentali :P ).
Così potremmo trovare un po’ un punto di equilibrio: ma come?! Cosa può venirci in aiuto?
Ci avete mai pensato a quella cosa che di punto in bianco, mentre non sapete cosa fare o cosa dire, vi fa dire o fare la cosa giusta?

Io c’ho pensato un po’, e ho capito che è proprio l’istinto (si si, proprio quella cosa che ci è stato donato sin dalla nascita per non si sa quale motivo :P) che ci fa fare sempre la cosa giusta. E’ appunto molto probabile che l’istinto seguito bene dia risultati.
Ad esempio: Vi è mai capitato di sapere la cosa giusta da fare, magari perché ci avete riflettuto abbastanza, ma vi sentite come bloccati da qualcosa?
Ecco, in quel caso avreste dovuto seguire l’istinto, avreste dovuto lasciarvi andare completamente, senza pensare ulteriormente.
E ormai viene ascoltato sempre meno per paura di essere totalmente se stessi.
L’istinto non è emotività, si serve delle emozioni, ma è dato dalle esperienze, quindi se l’istinto ci dice di fare qualcosa, la maggior parte delle volte è giusta, perché basata su razionalizzazioni che poi sono diventate inconsce.

– Gioco e Sperimentazione.
In tutto questo percorso, abbiamo capito che dobbiamo sempre cercare di spingerci oltre, abbiamo capito che tipo di persona siamo, e dobbiamo capire fino a dove possiamo arrivare.
E’ naturale però, che se non proviamo, non testiamo, e a volte non sbattiamo la testa da qualche parte, non capiremmo mai ciò.
Quindi, proviamo in ogni caso, per vedere cosa succede. Quando hai paura di sbagliare, sbagli quasi sicuramente, appunto perché ci stai pensando. Eliminiamo questo tipo di pensiero, e affrontiamo tutto ciò con una base mentale diversa: ossia, atteggiamento giocoso volto all’apprendimento.

Proprio come i bambini, loro giocano, provano qualcosa, fanno esperimenti proprio per scoprire nuove cose, senza aver paura di sbagliare. Ed è proprio così che loro imparano sempre cose nuove. Loro non hanno avuto ancora troppi condizionamenti, e ancora non hanno paura di sbagliare!

Chiunque voglia imparare, senza farsi troppe seghe mentali, ha bisogno di vederla sotto un profilo giocoso, e perché no, volto anche al divertimento.
Che poi è il gioco che rende la vita possibile, è il divertimento che ci distoglie dai problemi quotidiani della vita.
Viviamoci la vita, cercando di renderla più movimentata possibile. Vediamo la vita con positività, e comunichiamolo a chi ci sta di fronte. Non abbiate paura se un giorno non possiate apparire più energici del solito, è normale, tutto ciò è OK! Siamo esseri umani, e in quanto tali abbiamo tantissime sfaccettature nel nostro carattere grazie a DIO, se non ce l’avessimo saremmo poi persone così interessanti? ;) Fregatevene di ciò che può pensare la gente di voi, voi siete come siete, vi impegnate per raggiungere quello che volete, e in questo frangente non dovete dare giustificazioni a nessuno.
Se un giorno state giù, sarà per i vostri motivi, e non dovete distruggervi per questo… qualcuno vedendovi giù vi chiederà cosa avete, e pensate che se ve lo chiede è perché comunque ci tiene a sapere come state.
Non negate una particolarità del vostro carattere: Ad esempio, se siete lunatici, accettatelo, perché fa parte di voi, perché a qualcuno potrebbe piacere; colei che sta con voi, dovrà accettare qualsiasi cosa che vi riguardi!

Ci avete mai pensato? Avete mai pensato a quanto può essere bello comunicare la vostra personalità senza avere paura di mostrarla?! Senza dover recitare più un copione, solamente perché non vi sentite adeguati alla situazione…Ah io penso sia una sensazione fantastica, che mi sta portando a risultati incredibili [non solo per quanto riguarda la chiusura di HB, ma anche quelle non mancano :P ], uno su tutti: la felicità di essere me stesso!

Queste erano mie riflessioni, ora quelle di pegasus!

Quante volte ci siamo dannati perché avremmo voluto comportarci in un’altra maniera?
Questo è dovuto a nostri conflitti interni creati dal fatto che abbiamo deciso che c’è un modo di comportarsi unico e sempre vincente. Abbiamo rinnegato gli altri modi di comportarsi che pure fanno parte della nostra personalità. Sapendo che il modo in cui eravamo prima poteva essere cambiato ci siamo liberati da una gabbia ma ne siamo immediatamente entrati in un’altra: quella dell’essere PUA a tutti i costi.
Ma il segreto del vero carisma, il segreto dell’essere veramente sexy è quello di comportarsi come diavolo si vuole, essere quello che si sente di essere in quel momento, essere emozionali ed emozionanti, trasmettere ciò che si prova alle altre persone, qualunque cosa essa sia.
Il vero pua non si fa mille femmine a settimana perché usa questa o quella tecnichetta del cacchio, ma perché va e si prende quello che si vuole non ha paura di mostrarsi in tutti i suoi lati e per questo è immune al giudizio altrui. Ha tutto il potere lui e nessun potere su di lui hanno gli altri.
Ricordo il post di JDF in cui consigliava di visualizzarsi come il sole al centro del sistema solare: IO DECIDO di me stesso, gli altri decidono per loro, non per me.
Non c’è un modo giusto di comportarsi ed uno sbagliato. Tutti sono dovuti a come ci sentiamo in quel momento. Se vuoi dire ad una ragazza Ti voglio Ti amo Mi piaci, FALLO. Vuoi mandarle un mazzo di ROSE ? FALLO !!! TI VA? FALLO!!
L’afc manda un mazzo di rose ma lo fa tentando di manipolare coscientemente la “vittima”, non lo fa perché in quel momento gli va, non le fa un regalo perché davvero era quello che si sentiva di fare e le voleva prendere quel bel peluche e farle un bel regalo con tanto di fiocchetto.
Non è il gesto in sé che è sbagliato, non è che pagarle la cena è sbagliato. E’ sbagliato se non vi va.
Se non vi va di pagarle la cena, NON FATELO!!!
Se non vi va lei lo capirà: è un essere umano. E questo annichilirà la potenza di quell’atto in realtà stupendo qual è in realtà il “regalare”.
E’ questo che farà scappare la persona che riceve il regalo. Cosi come la farà scappare il complimento “sei bellissima”, perché sente che è fatto solo per arrivare ad un secondo fine, non è fatto sinceramente e disinteressatamente.
E’ sexy deeabolik che la chiama e le dice Mi Piaci Voglio TE!! E’ sexy perché era quello che sentiva di fare in quel momento.
RAGAZZI ABBIAMO LA LIBERTA’ DI COMPORTARCI ANCHE DA AFC SE VOGLIAMO.
Non è detto che richiamarla pochi minuti il #close la faccia scappare, non è detto che scoprire presto le nostre carte distrugga l’attrazione. Non esisterebbe la seduzione all’italiana. Mastroianni e molti altri latin lover italiani non nascondevano minimanete il loro desiderio, e lo facevano capire con tale veemenza e virilità e sicurezza in sé stessi alla donna che corteggiavano, che questa non poteva che essere travolta da quell’inarrestabile valanga emozionale.
VOLETE PIANGERE PERCHE’ LEI VI HA LASCIATO? FATELO Liberatevi NON SOMATIZZATE. Volete godervi un momento di one-itis FATELO.
INNAMORATEVI come dice Benigni nel monologo della tigre e la neve: “Innamoratevi, se non vi innamorate è tutto morto… morto! Vi dovete innamorare e tutto diventa vivo, si muove tutto… dilapidate la gioia, sperperate l’allegria e siate tristi e taciturni con esuberanza! (…)Per trasmettere la felicità, bisogna essere FELICI e per trasmettere il dolore, bisogna essere FELICI. Siate FELICI!!!
Dovete patire, stare male, soffrire.. non abbiate paura di soffrire, tutto il mondo soffre!”
C’è anche la sofferenza in questo mondo fa parte del gioco, non abbiate paura di soffrire e sbagliare sarà un’altra cartuccia nella vostra bandoliera. Ma la cosa più divertente è che se non avete paura di sbagliare non sbaglierete mai.
Vivete le emozioni, vivete la vita intensamente, è la possibilità di provare forti emozioni che ci fa sentire vivi e rende bella la vita.
Ognuno di noi ha il diritto di innamorarsi, anche per pochi giorni, pochi minuti, vivere un’esperienza meravigliosa con una ragazza anche solo per una notte in cui due esseri umani si ricordano com’è il paradiso congiungendo con passione due corpi e due menti.
Non pensate a lei come una fidanzata. Cominciate a pensare a lei come una divertente, bellissima, e se volete temporanea aggiunta alla vostra vita, e lei vi penserà come una divertente, bellissima e se vuole temporanea aggiunta alla sua. In altre parole, divertitevi, non datele restrizioni, non la ingabbiate, non le chiedete niente, non prendete niente troppo seriamente e viceversa lei dovrà fare così nei vostri confronti.
Semplicemente ridete con lei, fateci l’amore (e non dello squallido sesso), portatela al cinema, fate i fighi in giro per la città a braccetto con lei. INNAMORATEVI CAZZO!!!!
Quello che fa paura dell’afc è che sembra che calcoli tutto, magari crede di essere innamorato ma in realtà è solo che non batte chiodo da mesi, e ad un livello emozionale profondo una donna lo capisce:”non è davvero innamorato di me” non è trasportato dalle sue emozioni genuine ma dal puro impulso sessuale. Ragazzi per essere dei grandi seduttori dobbiamo prima innamorarci di tutte le nostre donne, dobbiamo volere loro un bene dell’anima prima di congiungere i nostri corpi e le nostre menti con loro, dobbiamo travolgere emotivamente le nostre donne e loro ne saranno più che liete, dobbiamo far vivere loro esperienze indimenticabili, dobbiamo farle sentire vive, sentendoci vivi NOI per primi.
Ecco perché l’idea di usare tecniche di seduzione, ragazze spaventa maledettamente.
Siete liberi di usare le tecniche MA NON CALCOLATELE. NON PENSATE ALL’OPENER o alla prossima routine, fatevi guidare dall’istinto. Cosi che almeno se avete usato una tecnica vi sia venuta dal cuore e non dal cervello. L’istinto non sbaglia quasi mai perché si è creato sulla base delle nostre esperienze, che ormai sono diventate inconsce.
Avete appena ricevuto una bellissima notizia? SIETE LIBERISSIMI DI ANDARE PER STRADA E DIRLO A TUTTI , anche al salumiere sotto casa vostra. NON COMPETE A VOI PENSARE alla reazione che avranno e se la cosa farà loro piacere o meno. STATE PER CASO FACENDO DEL MALE A QUALCUNO?
Fermatevi solo se state causando dolore gratuito a voi stessi o agli altri. Tutto il resto è permesso!!!
E sapete una cosa? Proprio perché non pensate alla loro reazione, la loro reazione sarà positiva.
Voi state travolgendo un altro essere vivente con la vostra valanga emozionale ed egli non potrà che adattarsi al vostro impeto.
Dobbiamo capire che NOI DENTRO abbiamo una SCINTILLA DIVINA. OGNUNO DI NOI E’ IL SUO DIO PERSONALE. E il nostro Dio personale non vive per i cazzi suoi sulle nuvole ma dentro di NOI.
Fate quello che vi sentite di fare. Provate rabbia? INCAZZATEVI!!! Fate capire all’altra persona che vi ha fatto del male. Inondatela delle vostre vibrazioni. A fanculo la coolness alla James Bond se non vi va di essere cool.
Per fare tutto ciò che si vuole e vivere secondo le proprie regole (quello che davvero attira le ragazze, ma anche tutte le persone in genere) si può avere qualunque carattere. Non è detto che bisogna essere per forza l’animatore della festa. Clint Eastwood non lo è di certo, ma non ha paura di incazzarsi. L’unica cosa INNATURALE è aver paura di mostrare le proprie emozioni: ESSERE APATICI. L’assenza di emozioni è cosa tipica della morte. Puoi essere riflessivo e taciturno ma lo puoi fare con esuberanza come dice Benigni, è il Tuo Carattere e ne devi andare fiero. Non è vero che i timidi o i sensibili non piacciono mai alle donne, ma non devono essere apatici!! E’ l’apatia che spaventa. Sii timido e riflessivo quanto vuoi, ma non aver paura di esserlo, si orgoglioso del tuo carattere, rispondi alle emozioni altrui con emozioni altrettanto forti, sia che tu sia un tipo pacato, sia che tu sia il più grande giullare di corte che ci sia in circolazione.
Vivi la vita provando emozioni; magari non ti far guidare “totalmente” da esse. MA NON AVER ASSOLUTAMENTE PAURA DI PROVARLE, DI QUALUNQUE TIPO ESSE SIANO. E sai che c’è? E’ proprio facendo fluire le emozioni e incanalandole che puoi controllarle, non certo reprimendole.